Chiudi
Prenotazione

Prenota direttamente dal nostro sito ed avrai i seguenti vantaggi:

Inoltre on-line tariffe speciali e promozioni esclusive su soggiorni di 4 e 7 notti

La nostra storia

Con Alessandra ed Edmondo Segre, che si occupano di La Meridiana in prima persona dal 1983, l'albergo è diventato un piccolo grande gioiello di ospitalità...

Situato in Liguria - a metà strada tra Monaco e Portofino - questo delizioso albergo di charme viene pensato e realizzato nel 1971 da Luisa Berto de Segre, pochi anni dopo che la sorella Teresa Berto de Galleani aveva realizzato il vicino campo da golf a diciotto buche, la bellissima Club House e le case che costeggiano il campo da golf. Tutto è progettato seguendo lo stile della vicina Provenza: grandi archi e tettoie, pietre a vista, tetti in coppi antichi, colori caldi e solari.

La Meridiana – questo il nome scelto in onore dell’attiguo Castello del Carretto, detto “della meridiana” - apre le sue porte agli ospiti nel 1977 e già nel 1978 entra a far parte della prestigiosa catena francese Relais & Chateaux.

Alessandra ed Edmondo come padroni di una casa dove il lusso è fatto di accoglienza e attenzione per i dettagli donano all'albergo un'eleganza personalizzata, carica di autenticità, condividendo con gli ospiti le loro passioni.

La decorazione degli ambienti, la cura del giardino e delle piante sono le passioni di Alessandra e le graziose composizioni di fiori freschi non mancano mai nella hall e nel ristorante.

Edmondo stupisce con la sua infinita carta di vini dove si trova una splendida collezione dei migliori vini italiani con rare annate dei vignaioli più famosi ed i nuovi più quotati produttori emergenti. Lo troverete sempre alla sera ad accogliervi al ristorante Il Rosmarino o al Bistrot per accompagnarvi alla scoperta della Liguria. Nato a Torino, Edmondo ama profondamente la Liguria e i suoi profumi, il sentore del timo, della salvia e del delicato basilico. Ricerca sempre i migliori prodotti sul mercato, gli artigiani locali, le tradizioni più antiche. Attento scopritore di talenti, dalla sua cucina sono passati Carlo Cracco, Kasten Heidsieck, Ernst Knam, Luigi Taglienti.

OK

Visitando questo sito, acconsente all'uso di cookie per fini comprendenti la pubblicità e l'analisi.
Maggiori informazioni