Chiudi
Prenotazione

I vantaggi Meridiana Resort - Garlenda

Tutte le prenotazioni includono:

Cosa fare ad Alassio

Il modo migliore per godere a pieno della città di Alassio è fare una incantevole passeggiata sino a Laigueglia con splendida vista dell’intero Golfo...

La leggenda vuole che Alassio debba il suo nome ad Adelasia, figlia dell’Imperatore Ottone il Grande, fuggita con il suo amato in questi luoghi. La principessa germanica fu solo la prima, ma di sicuro non l’ultima dei visitatori d’oltralpe ad innamorarsi di quest’angolo di Liguria. Il clima mite e gradevole tutto l’anno, il verde degli uliveti e dei giardini che arrivano sino al mare, l’arco di spiaggia di sabbia finissima ne fanno un luogo di villeggiatura tra i più amati e frequentati della Liguria.



Piccolo borgo di pescatori, poi fiorente città marinara, Alassio viene “scoperta”, alla fine del XIX secolo, da una colta colonia di Inglesi che promuoveranno un rapido sviluppo urbanistico con la costruzione di belle ville, la creazione dei giardini in collina e delle passeggiate lungo la spiaggia. Agli Inglesi seguiranno Tedeschi, Olandesi, Scandinavi che decreteranno il successo internazionale di Alassio, trasformando il vecchio borgo marinaro in una cittadina elegante e raffinata. 



Da non perdere, ovviamente, l’incantevole, fiorita passeggiata a mare che si prolunga per 3 km sino a Laigueglia con splendida vista dell’intero Golfo. Pittoresco e animatissimo il “budello”, caratteristica via lastricata pedonale, in cui fare shopping tra antichi palazzi e vecchie case di pescatori. Dal cinquecentesco bastione ad Est del centro storico, una piacevole camminata denominata “La Passeggiata d’Inverno” vi porterà al Porto Turistico toccando la Cappelletta dei Caduti, simbolo della città. 



Alassio è importante centro di sport nautici, con un fitto calendario di regate veliche, tra cui i Campionati Internazionali di vela, e di gare di off-shore. Fra le molte manifestazioni turistiche e mondane non si può non citare il concorso di bellezza di “Miss Muretto” che ricorda i fasti della Riviera anni ‘50. Numerosi i punti panoramici: fra i nostri preferiti quelli di Solva e di Moglio, tranquille e fiorite borgate di Alassio, oltre al “balcone” di Santa Croce, una delle mete collinari più amate e, ancora più in alto, il Santuario della Madonna della Guardia.

OK

Visitando questo sito, acconsente all'uso di cookie per fini comprendenti la pubblicità e l'analisi.
Maggiori informazioni